Archive | January, 2007

DISCORSI DA SPOGLIATOIO

 

 

coscienza e vigliaccheria sono dunque la stessa cosa?
ps.
il disegno della maglietta è copyright di Chicco “Prog” Aiello. Cercatelo sulla rete. Silenzioso e geniale.

Posted in NewsComments (124)

e di cosa parla il fumetto su cui lavori?

 

 

Secondo me gli sport da ring incarnano la rappresentazione della vita al suo livello primordiale: dolore, lotta, amore e odio.
Ci trovi tutto: sali sul ring da solo, contro un avversario che dovrebbe essere solamente un uomo, ma è allenato,resistente e vuole vincere facendoti fuori. sa come farti male e sale con questo tipo di intenzioni. se lui è”solo un uomo” bisogna vedere se lo sei anche tu. Insomma, metti tutto te stesso in gioco, reputazione compresa.
Non è più ora di autocelebrarti davanti a tutti con belle e studiate parole. Ora devi fare sul serio. stai chiedendo a te stesso se davvero vali qualcosa,e tra pochi secondi lo saprai.
c’è anche un pubblico che aspetta di vedere se quello che dici e quello che sei sono la stessa cosa.
se c’è del sangue tanto meglio.
Avete mai provato a prendere un pugno contro il fegato? Vi manca il fiato e avete voglia di piegarvi in due, ma nel ring dovete stare in piedi e far finta di niente, altrimenti l’altro se ne accorge e ne approfitta. Intanto la folla vi urla contro perchè vuole vedervi a terra.
il male triplica, perchè mai come in quei momenti sei solo contro tutti.
Insomma, mica è semplice!
non è uno sport per tutti, ma se hai fame sei adatto a combattere; Fame di rivincita contro il tuo mondo e contro te stesso e che ti spinge a non mollare, a ignorare il dolore e ad annullare un altro uomo che diventa la metafora dei tuoi problemi.

Tra gli sport da ring quelli più in voga al momento sono le Mixed martial arts, ovvero quelle discipline che mescolano tutti i principi di svariate arti marziali e le fondono in un’ unica disciplina il cui torneo principale è lo ultimate fighting championship, che si svolge all’interno di un ring ottagonale.
lo stile utilizzato in questo torneo consiste dunque in un mix di calci, pugni, ginocchiate, prese e strangolamenti. Da poco sono state eliminate le gomitate e altre mosse ritenute troppo cruente per il grande pubblico, ma il resto non è da meno.
Volete vedere lo spettacolo vero? dimenticate il wrestling che è roba per poppanti, qui si fa sul serio.
In america i combattimenti fanno il tutto esaurito e in tv hanno il massimo di share. Perchè? perchè sono il massimo della violenza legalizzata a cui si può partecipare come voyeur. ecco perchè.
é normale: viviamo ormai tra le comodità, i lussi,ci sediamo sulla nostra poltrona comandando il nostro mondo virtuale con i telecomandi.
L’adrenalina della violenza è una tentazione troppo forte, un ritorno alle origini primitive che affascina l’uomo senza più fame.
 Il brasile è uno dei paesi più famosi per questo tipo di disciplina. da loro impera il Vale Tudo,o Brazilian ju jitsu, una versione moderna e più selvaggia del ju jitsu classico. mescolare questo sport con l’idea delle favelas è stata un’idea di Alex.
Dal disagio possono venire fuori i campioni,perchè abituati a sopportare il dolore di vivere ogni giorno.
in un ring tutto è comunque più facile,perchè ci sono comunque dei limiti. Dunque resta in loro solamente la voglia di prevalere,e nessuna paura verso il dolore o la sconfitta, quella è roba con la quale hanno vissuto dal primo giorno della loro vita.
non sarà certo più dura,all’interno di un ring. 

Posted in NewsComments (41)

rubrica: “vorrei essere come loro”. parte seconda

ehi, Stefano misesti è l’autore dell’”uomo esagitato“!
il supereroe più figo della storia, il suo superpotere consiste nel tremare oltre ogni misura, e il suo idolo è un palazzo mascherato…fottuto genietto Misesti..

Posted in NewsComments (14)

CARTOLINE DAL BRASILE

 

Stiamo lavorando per voi.

 

Posted in NewsComments (13)