Categorized | News

PARECCHI ANNI FA

Se ogni fumettista potesse pubblicare tutte le tavole di prova e gli schizzi per progetti rimasti incompiuti farebbe una enciclopedia.
Chiachierando con Carlo ci sono venuti in mente un pò di studi e tavole che avevamo fatto insieme una decina di anni fa circa.. 
Queste qui sotto, per esempio, sono un pò di tavole per un nuovo episodio di Raiss, che pubblicavamo su heavy metal, e che è rimasto incompiuto (colpa mia).
la storia era di Tatiana, i disegni miei e i colori dipinti a mano dal coatto nazionale nonchè maestro di vita zozza Carlo Bocchio.
Certo che, Bisley a parte che influenzava pesantemente le nostre labili menti, l’intesa con Carlo mi dava gusto. Appena finisco qui mi metto a ridisegnare “tu sai cosa”.
Nel frattempo, magari metto altra roba dei bei vecchi tempi andati nei prossimi giorni,eh?

 

 

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google
  • Technorati
  • MySpace
  • StumbleUpon
  • Live
  • TwitThis

119 Comments For This Post

  1. niccolò Says:

    Carucce Proprio, complimenti a tutti e tre.
    Vado a godermi un pò di sana violenza con 300!
    Bacini a tutti.

  2. Killer Panda Says:

    300 mi ha esaltato non poco…tornando alle tavole: ma queste sono antecedenti rispetto a Egon?Mi ha sempre incuriosito vedere lo ’sviluppo stilistico’ degli autori….

  3. carlo bocchio Says:

    @postcedenti a Egon,e la violenza nn manca, direi…
    in effetti i bei tempi andati facevano produrre tentativi in cui mettavamo un certo entusiasmo, speriamo di andare a segno in futuro.

  4. joel Says:

    belle, molto. sia i disegni che i colori.
    Comunque volevo dire che i discorsi tecnici come quello del post precedente sono molto interessanti, anche per me che chiaramente ho ricercato meno di voi.
    Sono uno stimolo a muoversi in una direzione di coscienza tramite l’osservazione.
    E questo credo sia buono, andate avanti a fare i tecnocrati(?)
    io se non capisco chiedo.

  5. Gio Says:

    …ma allora roba figa ne gira! mi offro come editore.

  6. DIFFORME Says:

    chi ha visto 300?
    io vado ora, voglio farci anche la controcopertina per HotDog…

  7. carlo bocchio Says:

    @Comment by joel
    belle, molto. sia i disegni che i colori.
    Comunque volevo dire che i discorsi tecnici come quello del post precedente sono molto interessanti, anche per me che chiaramente ho ricercato meno di voi.
    Sono uno stimolo a muoversi in una direzione di coscienza tramite l’osservazione.
    E questo credo sia buono, andate avanti a fare i tecnocrati(?)
    io se non capisco chiedo.

    boh, il problema di tenocraticizzare è che non siamo dla vivo,e così immagini e frecce e segni per spiegare diventano difficoltosi,considerando che si dovrebbe aver eperfettament ein testa le immagini di quello di cui si parla…Però è più semplice disquisire dei testi,più che dell’arte, no?

    @Comment by DIFFORME
    chi ha visto 300?
    io vado ora, voglio farci anche la controcopertina per HotDog…

    bene,lo voglio proprio vedere sto digitaldramma,speranzoso che non sarà un pippone.non ho letto il comicbook,ma nn stravedo per tutto il lavoro di miller.
    Però sono felice che grazie al successo di sin city, sia stato definitivamente reso noto che cercare di fare il film come è il fumetto paga, e pag ain termini di pubblico e critica, al contrario di quel celebroleso da carcere ke ha fatto devil e che mò ha cagato dall’orbita del culo quel nitrito di suini ke è ghostrider,peggiorato al 100% dall’interprete ridicolpopolare ke è cage, lurida icona della raccomandazione hollywoodana e nipote di coppola, con tanto di parrukino e guance dimagrite per sembrar eudro.Bah,che figura dell’eroe decadente,sembr auna serva valtellinese dedita ai pompini.

  8. carlo bocchio Says:

    ps.: ghost rider era figo con la moto stradale,non qcon quella carrozza deforme del chopper.SOlo un cretino rinuncerebbe all’aggressività di una stradale ignorante come la sua per prendersi quel trabiccolo d avbiaggiator epanzone peònes americano buono solo ad andare su strade dritte

  9. grezzodeluxe Says:

    eheh,adoro Bocchio quando fa il critico cinematografico!

    anyway, almeno per i primi dicei commenti proviamo a restare nell’argomento del post?:)

  10. carlo bocchio Says:

    eh eh eh….te ghe resù lumbard bastàrd’!Rimarremo nei ranghi chi può!!!!:D

  11. francesco Says:

    perché il colore di fondo varia se l’azione é sempre violenza dolore violenza violenza violenza dolore( a parte la prima tavola)…credo di capire il perché ma voglio sentire prima la risposta del autore!
    Cmq potente!

  12. francesco Says:

    i choppers = posers ! dal verbo to pose! si credono I motociclisti ma non capiscono un cazzo!
    fine.

  13. carlo bocchio Says:

    @i choppers = posers ! dal verbo to pose! si credono I motociclisti ma non capiscono un cazzo!
    fine.

    non so se si kredono tali, ma penso ke “guidare una moto” significhi sfruttare la differenza fondamentale che c’è con le auto nella guida,cioè la piega,cosa che un chopperista e company Hdavidson non possono fare. Poi è bello il discorso libertà,viaggio,natura,ecc, ma se vai dritto per 10000km mi pare una cagata.

    @Comment by francesco
    perché il colore di fondo varia se l’azione é sempre violenza

    ne avrei voluto parlare puntando il dito sui fumetti francesi,ma ne approfitto qui grazie alla tua domanda:
    all’epoca seguivo gli impulsi che mi comunicavano i disegni devastanti di Alby, ma se ci fai caso in una vignetta c’è un colpo inferto “a secco”, dove il colpito non muore ne è troppo preso dal danno subito, ma è ancora “alla pari” col suo carnefice,e cioè quando riceve il pugno in bocca.Ecco, io trovo il senso della violenza quando colui che la subisc eè coscente di questo e odia mentre sococmbe.QUando si comincia ad avere paura di morire l’attenzione si sposta su se stessi,non più sull’altro da disintegrare.In quest’ottica vedo rosso lo sfondo in maniera grafica e pulsante,e nient epiù(un pò come le bele t-shirt di diforme). Tuttavia queste tavole mi fanno sangue ironico un pò come le skazzottate di batman/adam west

  14. Margherita Says:

    Spero che fu dovuta solo al vostro abbandono la non pubblicazione di questa storia, senza paraculaggine alcuna direi che un editore si attaccherebbe a queste tavole come un barboncino in calore con un cuscino, e poi possiamo dire che il binomio Ponticelli-Bocchio è definitivamente un Pacs ben assortito…
    Posta altro!! :)

    ps. se sono scomparsa è perchè ho avuto il mio secondo lavoro da professionista! Albè, ora anch’io ho un loculo tutto per me!! (e la cosa mi rende preoccupantemente felice)

  15. grezzodeluxe Says:

    @ Margherita:
    Il progetto si bloccò per colpa mia, che dovevo finire le ultime tavole e ancora le devo disegnare, il buon Bochio ha una pazienza infinita e non mi ha mai mandato a cagare (almeno ufficialmente, se qualche volta lo ha pensato aveva pure ragione).
    ormai la storia è vecchia e lo stile diverso per entrambi, credo, però prossimamente faremo altre prove eccitanti e vi faremo sapere come sono andate.

    complimenti per il secondo lavoro, mi far ai sapere di che si tratta?goditi il loculo!:)

  16. carlo bocchio Says:

    non sono stato chiaro:
    nei fumetti francesi(non tutti vist ala ormai varietà e la ormai dikiarata apertura mentale), odio quel tenore “tutto uguale”del colore, che loro usano per dare una continuità stilistica simile a una pellicola cinematografica. Ecco,poteva andare bene come la intende a.moore per via delle gabbie, e sempre e comunque fino a un certo punto.Del resto anche i tagli delle vignette sono corde sensibili di un violino,utili a vibrare quando è necessario e tokkare i nervi e comunicare appieno cosa succede aldilà della finestra.
    Nel caso del dott Alby ho usato un rosso pieno semplice perchè colui ke si bekka il pugno è ancora in grado di odiare, e così quel rosso è l’acme del sentimento violento tra i due, cosa che va a scemare quando uno dei due è già “fottuto” e quindi il vittorioso pensa già al prossimo da abbattere (ragionando egli in maniera generale a seconda del n di avversari), e il perdente trema di paura pe ril danno subito su di sè,di solito mortale o davvero preoccupante. Ecco, in questo caso avrei usato un blu,il colore che sento vicino alla paura.
    Del resto in Slàine1 Biz il grande si esprime benissimo quando deve parlare del trapasso, mettendo dell’adeguato nero pieno e ombre accentuate intorno al pp di Slàine…

  17. grezzodeluxe Says:

    @carlo:

    Tuttavia queste tavole mi fanno sangue ironico un pò come le skazzottate di batman/adam west

    iessss, c’è ironia, come sempre nelle mie cose violente. la violenza ha un fascino indubbio su di me, perchè ci accompagna da quando siamo nati e da quel giorno dobbiamo farne i conti in svariati modi, subendola e usufruendone.
    non la amo di certo, ma non la posso ignorare, è questo che mi affascina.
    Disegnarne il lato ironico equivale un pò a esorcizzarla e a prenderne le distanze: più esasperi un concetto e più lo rendi grottesco.
    ne riparleremo

  18. carlo bocchio Says:

    @Comment by grezzodeluxe
    Il progetto si bloccò per colpa mia, che dovevo finire le ultime tavole e ancora le devo disegnare, il buon Bochio ha una pazienza infinita e non mi ha mai mandato a cagare (almeno ufficialmente, se qualche volta lo ha pensato aveva pure ragione).

    se ricordi bene “mòvàcaghèr’” era l’unica parola lumbàrd’ che conoscevo quando ci siamo innamorati in usa, mi pareva implicito e inutile replicare anke dopo…:D
    Cmq sia gli eventi sono spesso scivolati,e questo fumetto era perlopiù un banco di prova “alzasoldi” tr ame e la mia compagna di strada….

    @ormai la storia è vecchia e lo stile diverso per entrambi, credo, però prossimamente faremo altre prove eccitanti e vi faremo sapere come sono andate.

    COncordo appieno

    complimenti per il secondo lavoro, mi far ai sapere di che si tratta?goditi il loculo!:)

    robe di bar certamente.

  19. francesco Says:

    carlo: molto interessante…vedevo il colore di fondo come una sorte di preannuncio alla vignetta seguente…quasi a creare un legame psicologico tra una vignetta e l’altra, ciò che prima era nel aria nella seguente si materializza!

    …non so se si kredono tali, ma penso ke “guidare una moto” significhi sfruttare la differenza fondamentale che c’è con le auto nella guida,cioè la piega,cosa che un chopperista e company Hdavidson non possono fare. Poi è bello il discorso libertà,viaggio,natura,ecc, ma se vai dritto per 10000km mi pare una cagata.

    è quello che dico sempre , perché avere un mezzo che non ha nessuna caratteristica che la distingue se non nel immagine?
    ti rendi conto che un harley 1100 cm3 ha gli stessi cavalli del mio 125?? ovvio sono due discorsi completamente diversi sia di gruppo termico che di funzionalità…per`dai… c’é un limite a tutto sperperare l’energia in magnera così rudimentale e da retrogradi!!..e loro ne fanno uno stile di vita di cultura e tradizione!!

  20. carlo bocchio Says:

    @Comment by francesco
    carlo: molto interessante…vedevo il colore di fondo come una sorte di preannuncio alla vignetta seguente…quasi a creare un legame psicologico tra una vignetta e l’altra, ciò che prima era nel aria nella seguente si materializza!

    bè, ti dirò ke allepoka a parte “fraggare” ed esaltarmi per la violenza coatta di Alby non è ke avessi grande cur apsicologica fino a questo punto:) tuttavia ragionare come dici tu eleverebbe il fumetto a qualcosa dipiù del ridicolo riduttivo nome con cui viene descritta l’arte sequenziale, sempre considerando che il fumetto nasc eper essere uan cosa leggera e satirica, poi evoluto in divers eforme.
    Il problema è che ci sono troppi vermi a fare il alvoro che non dovrebbero fare a scapito di fumettisti che dovrebbero essere registi/scrittori,e invece vediamo ghost rider,ecco dov’è il problema. finkè ci sarà la fila per ozpetek, ramazzotti,madonna,incantesimo e sanremo e alfonso signorini avremo un mondo di teste di cazzo malate.Cmq sia ormai l’educazione è ai ferri corti,e il fumetto è ancor aun mezzo per portare l’acqua agli assetati.

    @è quello che dico sempre , perché avere un mezzo che non ha nessuna caratteristica che la distingue se non nel immagine?
    ti rendi conto che un harley 1100 cm3 ha gli stessi cavalli del mio 125?? ovvio sono due discorsi completamente diversi sia di gruppo termico che di funzionalità…per`dai… c’é un limite a tutto sperperare l’energia in magnera così rudimentale e da retrogradi!!..e loro ne fanno uno stile di vita di cultura e tradizione!!

    diciamo ke lì entrano in gioco dinamiche di stile e passione, che non si possono discutere percarità. QUello che però mi sento di contestare è l’utilizzo di un mezzo nato per essere agile e dare l’emozione della piega, come fosse invece un truck da 10tonnellate.
    Ma gli yankee si sa,hanno strade dritte dove andare a lungo nella loro ottusa ignoranza, e non conoscono troppe ambiguità se non nelle lobby ebraiche del potere, e mal digeriscono le curve italiane del sotterfugio e della non meritocrazia…
    Ma sono migliori d noi in molti aspetti,e certamente più dignitosi,questo è sicuro!

  21. carlo bocchio Says:

    altra cosa: nella vita,e col passare degli anni, quando si invekkia si decide che i cambiamenti repentini “hanno rotto il kazzo”,e così ci si appassiona a reliquie dei vekki tempi ke sappiamo essere un “must” che non potrà più cambiare.
    Quindi si cercano el cosiddette anticaglie, i classici, che diventano una passione SICURA, senza che il successore renda obsoleto il vekkio. CI creiamo die riferimenti sicuri intorno a noi, quando si è più vekki e non si vuole stare al passo con le novità…

  22. Carmine Caucasio Says:

    … a nastro.
    e’ la ptima volta che vedo tavole di Alberto colorate “con rispetto” del suo tratto, non c’e’ esibizionismo cromatico ne virtuosismi da colorista frustrato…. complimenti a Bocchio…

    le harley sono come i tatuaggi..non servono a un cazzo ma sono belle e ti fanno Sc@*are una cifra
    vibrano un sacco ..stimolando la circolazione delle parti basse (come dire.. ready to start foreverndever)

    io sono discretamente tatuato e avevo una guzzi “choppata” che guidavo senza patente…infatti sono fermo a 265… ad aver avuto il soldo per una hd …dannazione.

    belle le illustrazioni del francesco….brav brav.

    @alby…chiama che sono a milano! baci e abbracci a tutti.

  23. Carmine Caucasio Says:

    …fatta eccezione per quelle che si colora da solo… un applauso. clap.

  24. DIFFORME Says:

    hey bocchio, ma non lo vedi american chopper sul satellite?! ma allora non sei cool…..

  25. carlo bocchio Says:

    @Comment by DIFFORME
    hey bocchio, ma non lo vedi american chopper sul satellite?! ma allora non sei cool…..

    sono storpio e ho il 56k.
    menarla kol sattellite mi pare un’azzardo

  26. DIFFORME Says:

    è anke grazie al successo di programmi come quello che è stato scelto un chopper come moto del teschio fiammeggiante…

  27. carlo bocchio Says:

    @Comment by Carmine Caucasio
    complimenti a Bocchio…

    grà

    le harley sono come i tatuaggi..non servono a un cazzo ma sono belle e ti fanno Sc@*are una cifra
    vibrano un sacco ..stimolando la circolazione delle parti basse (come dire.. ready to start foreverndever)

    vero,e anke gli r1nisti da bar usano la moto xfare gli sboroni sul dritto a 359,ma inutilmente xkè poi krepano

  28. carlo bocchio Says:

    @Comment by DIFFORME
    è anke grazie al successo di programmi come quello che è stato scelto un chopper come moto del teschio fiammeggiante…

    appunto,si presentano da soli!

  29. DIFFORME Says:

    tornando al post
    raccontateci qualche aneddoto delle vostre trasferte oltreoceano,
    incontri, autori, spogliarelliste, prostitute….

  30. grezzodeluxe Says:

    la prima volta che conobbi Carlo mi innamorai subito di lui perchè non parlava di fumetti , faceva ridere ed era pure fisicat. un sollievo.
    la seconda volta Carlo vinse il premio nobel per lo sputtanamento andando a parlare con Kevin Eastman che faceva il figo insieme a Bisley. i due erano ubriachi e giocavano a fare i machos  (cioè, Bisley lo era davvero, Kevin un pò gigioneggiava), volevano un pò prenderci in giro (italiani ecc ecc) e Carlo sapeva poco l’inglese, ma molto il romanesco, e in una battuta ha messo ko Eastman chiedendogli dove fosse sua moglie (Julie Strain ,ex playmate ecc ecc, che aveva appena lasciato Eastman). Il povero Kevin rimase senza parole e se ne andò mesto, Bisley invece decise che Carlo era figo e da li nacque il loro amore:)
    una volta beccai un mostro-cosplay vestito da trasformer, stavo fuimando una sigaretta e sbuffai il fumo dentro alla feritoia dove respirava.
    una volta ci si intasò il water e Carlo doveva cagare, Raccolse lo stronzo in una busta e lo portò fuori dall’albergo. in ascensore c’era puzza e molta altra gente, ma Carlo non fece trasparire alcuna emozione e si tenne placidamente la busta tra le mani.
    Una volta mi ero appena comprato una maglietta fighissima con su scritto “ragazzi cattolici andati a male”, passò il capo della Dark Horse con cui lavoravo e serio mi disse: io sono cattolico, e se ne andò.
    per sempre.
    vado avanti?

  31. DIFFORME Says:

    vai avanti, vai avanti

    la dark horse ha appena perso 1000 punti hai miei occhi…. cazzo un fottuto pretino per capo….

  32. alberto Says:

    ma no, in dark horse sono tutti a posto, mi piace la loro atmosfera familiare. non credo che il capo volesse farmi la morale, forse ero ubriaco e un pò molesto, ero li con parte dello shok, dunque è comprensibile..se ben ricordo facemmo ubriacare persino Lupoi che diceva di non bere (potrei sbagliarmi).

    Carlo,ricordi qualche aneddoto?dopo ne posto altri

  33. carlo bocchio Says:

    Caro Diforme cerkerò di vangare nella mia memoria di merda e tirare fuori frammenti puliti dei trascorsi USA:

    Alby va da un gigaobbeso ke si krede d’essere commander degli autorobot,ma commander non ha previsto ke deve entrare tutto dentro il costume di plastica rigido perfetto da camion che ha comprato alla hasbro, tipo fare entrare pzza san marco dentro una cabina telefonica,e così è costretto a fare il radiatore apribile,e a far uscire un metro di budella sudate da lì. Alby ke ha la faccia kome il culo lo kiama x una foto già ridendo e visibilmente entusiasta di catturare quell’immagine freak,e commander fa per mettersi l’elmetto con la faccia del robot con la posa da figo,e Alby senza pietà,e a dire il vero ridendogli in faccia, gli dice in perfetto inglese sputazzante:”no, no, voglio vedere la faccia!!!”
    AH aHAh ahahAHAHHAHAH ahaAH!!!!!!!!
    E così altri episodi di ritratti dal vero in tempo reale a freak assurdi che si credevano pure d’esser fighi fermati dal nostro nel mezzo della fiera, donne e uomini ritratti con la beffa, maskerati e non, xkè è questo il bello: si può avere classe anche senza mettersi in costume,e la classe per certa gente non è esser tirati a lucido, ma risultare pezzi circensi a piede libero.
    Quindi kiedo ad Alby di farci due scansioni della famosa agendina che tanto fu amata ad angulème dove isso riproduceva freak stradali in tempo rale con una micromina 05!

    E così anke quando stavamo da Biz e Eastman Alby, ke ha in se un’indole suicida,non s’è fatto il problema ke Biz farà un centinaio e cinque di kili per uno e novantacinque pompato e ‘mbriaco, e così mentre io facevo il kazzone lui serviva la cazzata con vera signoria pur di mantenere il tono “dissacrante”(ma di brutto pure troppo forse),mentre Orizio si nascondeva sotto al banco dove discutevamo, ridendo come un epilettico per non farsi vedere da Eastman che,tuttavia, ci ha dato diversi pasti in dollari per pubblicazioni dei nostri lavoretti, mentre Horley (io lo kiamo diversamente ma questa non è sede adatta x una denuncia), era solo “una persona informata die fatti”, e quindi si godeva il cinema in diretta senza prende rposizione (saggiamente come sempre).A volt emi kiedo perkè Alberto abbia molti nemici, ma non so darmi una spiegazione…

    Certo è che una gaffes gradevole fu quella ad Angulème nella sala Cognac, dove offrivano cognac gratis ai soli addetti ai lavori ke in quel caso avevano/mo un pò alzato il gomito per iniziare, e così quando passò Liberatore ke Alby che è compagnone conosce, il medesimo ha pensato di invitarlo a far eun assaggio, ma Liberatore ex alcolizzato ha risposto “No grazie ho smesso”. bè,se non sono perle queste!

    Bè,ne sono successe tante troppe e troppo in continuazione una dietro all’altra tra freak umani enon per fare una racconto unitario.Bisognerebbe interpellare pure Orizio, Del Nobolo, PRuggiero, Davide Fabbri, e soprattutto Daniele Brolli, che era present ema non approvava solo per mantener eun tono (il grigio). Insomma dei testimoni presenti e partecipi.Una volta Alberto è riuscito a farmi vendere uno sketches acrilico ad Alexander Gallery (rivenditore di Frazetta e Biz), dicendogli che io ero un grande pittore italiano. A dirlo sembra poco,ma a farlo e stare lì è un’altra storia:D

  34. pic Says:

    e poi??? già finite?
    dai ancora avanti con sti aneddoti!!
    mio padre correva da giovane, su un magnifico bultaco, prima dell’arrivo delle moto iper molleggiate. Ora ha un harley… non è importante ma era solo per avvalorare il fatto che sono d’accordo con voi a riguardo, l’harley è la moto di DIO il diavolo gliel’ha fregata e se l’è truccata.

  35. grezzodeluxe Says:

    ehehe, per non parlare di quella volta che andammo ad angoule in pullmann, sedendoci subito dietro a tutti (tanto ci avrebbero oggligato a farlo pochi minuti dopo). Caso vuole che ci fosse il doppiatore di krusty il clown e Bocchio comincia da dietro (e senza conoscere nessuno dei cinquanta del pullmann) a imitare Milehouse cercando l’appoggio del suddetto Krusty,il quale sprofondava nella poltrona e per tutto il viaggio (parliamo di una decine di ore dilavoro ai fianchi del Bocchio nazionale) ha fatto finta di niente.
    nello stesso viaggio Carlo tirava legnate alsedile davanti dove stava il nostro idolo Del nobolo, il quale incassava le mazzate senza mai una protesta, un vero soldato!
    all’inizio del viaggio il presidente dell’anonima ci disse con voce tremolante che dovevamo iscriverci all’associazione pagando un obolo, o no nsi partiva. siamo saliti senza nemmeno rispondergli e lui hapensato che fossimo tipi tosti.
    allora alla fiera ,per darsi uun tono ed entrare a far parte della cumpa, ci fece notare che è facile rubare libri e che lui da giovane lo faceva. Il bocchio scatta finto sconvolto e gli dice senza mezzi termini e serissimo che ste cose non si fanno e che noi no nci sogneremmo mai di attuare una simile diavoleria di piano. Il poveretto ha subito rinculato bofonchiando scuse.
    alla fine comunque era simpatico, si faceva per giocare che altrimenti sembrava di stare in un ospedale..:)

  36. grezzodeluxe Says:

    una volta a san diego abbiamo visto sta tipa tettorutissima e il bocchio no nriusciva proprio a tenere a freno la sua coattaggine ,cosi esclama a gran voce “anvedi che razzi!). la tipa si volta subito e gli chiede se siamo italiani. Il obcchio coraggiosamente verte la situazione a suo favore spillando il numero della tipa, e on chiamandola mai (il bocchio è un vero siupafemmine).la stessa sera c’era la festa di addio al nubilato, o qualche cazzata simile, passa una limousine enorme piena di tipe che giocano con falli e altro e pretendono di prendere per il culo i pedoni. Bocchio passa dalla modalità pedone a quella berserk e scatta in mezzo alla strada tuffandosi nel finestrino dell’auto. il rest non si può, è fascia protetta.

  37. pic Says:

    eh eh eh!

  38. DIFFORME Says:

    ma a san diego c’andate quest’anno? magari vengo anch’io… sai che tajo….

  39. DIFFORME Says:

    qual’è l’autore amerekano più stronzo?
    e il più disponibile?
    e il più tosto?

  40. francesco Says:

    Bene ora che ho la certezza che grezzodeluxe é Alberto (scusate la mia ingenuità) ti faccio i complimenti…mi fermo qui per non mascherarmi da amico del campione ma comunque spaccano di brutto le tue tavole…tra l’altro oggi sono passato al supergulp e ho chiesto dov’erano i tuoi fumetti e il tipo mi ha risposto dopo un’occhiata strana: …mmmmmmmmh io sono esperto di roba giapponese!…al che ho pensato: e allora?…ti sembra la risposta da dare a un cliente? al che ho lasciato perdere e mi sono preso alcuni Lobo che mi mancano! ora chiedo a te: me li regali i tuoi fumetti?…domanda che faccio a tutti i disegnatori che incontro promettendogli di regalargli uno dei miei se mai verrà fatto (futuro remotissimo), premetto che non ha mai funzionato ma non si sa mai!!
    Scherzi a parte vorrei avere qualche fumetto tuo nella mia mini libreria di riferimenti consigliami qualcosa di veramente tuo e che mostreresti a san pietro per avere l’esclusiva dei vantaggi VIP all’inferno (camera con vasca fuocomassagio gnocche con tette epiche e la coda e per finire preservativi bucati per rinfoltire i ranghi).
    ha e ovviamente anche dove posso trovarli!!

    Aneddoti divertenti alle fiere:
    un volta ho ricevuto un libro di un vignettista per aver fatto canestro tre volte su tre!!
    Sempre in quella fiera (a Losanna svizzera francese) sono andato dove ci sono i professionisti come voi a fare dediche e disegni sui fumetti ecc… al che ho detto perché no! …e mi sono accodato dove cera meno gente quando é toccato il mio turno (ovviamente non sapevo neanche chi avevo davanti) con un pezzo di carta bianca in mano gli ho detto: vorrei un mostro..anzi no un drago…volevo metterlo alla prova!.. al che il poveretto si mette li e comincia arco sopracigliare occhio corna e poi si ferma, gira il foglio mi disegna un personaggino del cazzo che dice di andare a comperare i suoi albi!
    Quindi vado nel reparto della casa editrice e trovo il fumetto..una merda totale…uno schifo di merda al che mi sono detto…ma si perché no…ho preso un foglio bianco una biro e ho buttato giu un drago il più potente che potevo e ci ho messo il suo personaggino merdoso dento assieme su una nuvoletta tipo dragonball…l’ho messo dietro alla copertina del fumetto, ho rubato il fumetto e mi sono rifatto la coda da quello stesso disegnatore!
    Il poveretto quando é toccato il mio turno si é sentito di merda tre volte, primo perché il mio drago era più figo del suo, secondo perché la sua tipa( na gnocca) mi ha fatto l’occhiolino, terzo perche avevo almeno 15 anni in meno di lui!!

  41. grezzodeluxe Says:

    @ difforme

    personalmente quest anno salto san diego, che comunque ormai è un megadelirio poco gestibile.

    quanto alla classifica…boh…
    personalmente ho avuto momenti di delusione verso Mignola,ma forse è solo timido.
    i più disponibili sono stati Brom (lo so, non piace molto manco a me, ma era disponibile!) senkwieviczklmnopqr (non ho voglia di andare a vedere come si scrive) e boh, cacchio no nmi chiedere di fare mente locale che ho due neuroni (peraltro già impegnati in altre faccende). se mi viene in mente altro ti dico.

    ah,il più tosto…no nsarà americano ma sempre Bisley , il vero idolo. ci siamo pure scambiati i rispettivi ritratti, bevuto insieme più volte e ho rischiato le botte, ma poi è finito tutto bene. Tosto perchè ogni volta che faceva un cazzo di schizzo la gente impallidiva. bravo e veramente grezzo. Un fumettista che è coerente con quello che disegna a me fa sempre impressione.

    @ francesco.
    ok, sono io (in effetti il nome del sito è albertoponticelli,ma farò finta di impressionarmi per la tua perspicacia).
    però mi “duole” un dubbio: io ti conosco?aiutami tu a fare mente locale adesso!(peraltro ribadisco che i lavori sul tuo blog sono parecchio interessanti e mi chiedo se lavori per il cinema o cose simili)

  42. DIFFORME Says:

    per come lavora mignola può permettersi (quasi) tutto, massimo rispetto…
    bisley l’ho visto solo in foto e m’è bastato, un grande…

  43. DIFFORME Says:

    la gentil consorte m’attende, a domani…

  44. francesco Says:

    no non ci conosciamo almeno credo!…ho finito la scuola del fumetto di milano a giugno dell’anno scorso, e adesso faccio qualche vignetta umoristica per giornali locali svizzeri (na merda) e dipingo appartamenti con la dispersione(na merda pure quello)!…sto preparando diversi book con l’intento di tirare assieme qualcosa, ma per il momento sono chiuso nel mio buco a fare ricerche e sperimentare!

  45. grezzodeluxe Says:

    @difforme
    Mignola niente da dire sul suo stile, sei tu che hai chiesto,oh!:)

    notte bellezza

    @francesco
    mi sembri su una buona strada!
    tienici aggiornati sul tuo lavoro,intanto andiamoci a vedere il suo sito,perdio!

  46. francesco Says:

    Grazie, grazie mille per la pubblicità!!

  47. carlo bocchio Says:

    @ah,il più tosto…no nsarà americano ma sempre Bisley , il vero idolo. ci siamo pure scambiati i rispettivi ritratti, bevuto insieme più volte e ho rischiato le botte, ma poi è finito tutto bene. Tosto perchè ogni volta che faceva un cazzo di schizzo la gente impallidiva. bravo e veramente grezzo. Un fumettista che è coerente con quello che disegna a me fa sempre impressione.

    Poseggo degli albetti introvabili di Biz che mi sono fatto autografare chiedendogli non il solito Lobo fighetto ecc ecc, ma la cosa più trash che gli venisse in mente, e lui molto diponibile mi ha disegnato uno che al posto della lingua ha un cazzo che piscia e del sangue, robe così. Nessuno può avere una dedica così d aBiz, si vedeva che era rimasto sorpreso perchè era già preparato a fare le solite cose e invece si è anche divertito a calcare cazzo!
    Mitiko!!!

    Comuqneu a san Diego di trovano albi con protagonisti del passato che già al tempo degli orsacchiotti erano anni luce avanti ai dico e cagate italiane dle genere, solo ke per emanciparsi dovevano andare oltreoceano:
    http://img18.imagevenue.com/img.php?image=05533_Alberto_DaniOmosexuals_122_416lo.jpg

  48. DIFFORME Says:

    ah! grandi!, ma sta foto di quand’è? orizio mi pare più grandicello….

  49. carlo bocchio Says:

    Credo comunque che il vaiggio di lavoro scoperta cazzeggio a SDiego abbia un senso se tutt elecomponenti di cui prima sono presenti. Può capitarti il gruppo segaiolo che ha tanta voglia di arrivare e non f aaltro ke parlare di quanto è figo quello e quest’altro, erotomani del feticcio rarità, e via discorrendo.Nell’omogeneità del tutto però il viaggio ha un senso se trionfa la gaffe, la situazione: momenti di gloria demenziale che rendono un viaggio valevole di ripetersi quanto rpima. C’è d adire che l’ultimo è stato una rincorsa ai cessi per sdiarrearci anke l’animaccia, visto ke la cibaria a Sdiego è diventata indeskrivibile, i prezzi inusitati, i servizi pessimi, la cordialità magrissima, le situazioni anche del tutto evitabili.Riandarci,con quello sbattimento disumano non ha grand esenso,anche perkè quest’anno erano anke deficentemente disorganizzatissimi, quindi penalizzavano i professional in code idiote coi freaks.
    Ceto, i freaks sono forse uno dei motivi principe per andarsi a godere lo spettacolo, almeno finchè uno sa che l’eutanasia può salvare tanta gente da se stessa.
    Ma se visto in chiave “dimensionale”, si può apparire lì,esser cattivi, e sparire portandosi a casa ricordi animal house che alla fine non fanno male a nessuno.
    Alcuni personaggi a San Diego sembrano davvero esere usciti dai fumetti o dal cinema, e spesso quando vedi la cicciona tumefatta che si aggira basculante tra gli stand credi di vedere un Klingon, e invece è gente reale!
    Certo è che un grande assente che ha davvero significato qualcosa è colui che sparisce perchè ha ormai troppo da fare, conosciuto anche come:
    http://img131.imagevenue.com/img.php?image=05908_Uccisore_dei_Norvegesi_122_541lo.jpg

  50. carlo bocchio Says:

    mi sà 2001…

  51. DIFFORME Says:

    cchi è?!?

  52. carlo bocchio Says:

    Il grande Michele DelNobolo,
    momentaneamente in pausa…

  53. DIFFORME Says:

    a proposito di lobo:
    nel 1998 sono andato a new york con una compagna di teatro per una serie di spettacoli off-off broadway,
    con la scusa mi son portato il book e sono andato prima alla marvel e poi alla dc,
    per entrare ho usato tecniche che non sto qui a svelarvi ma che pubblicherò in un volume, fatto sta che in entrambi i posti ho parlato (grazie ad un amico traduttore, se no col cazzo..) con un pò di editor, alla dc anche con il mitico dan raspler, m’ha fatto i complimenti e m’ha detto di preparargli della roba su questo e su quello, dopo quasi 2 mesi son tornato in italia, mi son rimesso sotto con la mia roba e rimanda, rimanda dan e gli altri ancora aspettano…..
    che “genio”….

  54. carlobocchio Says:

    se uno volesse essere gentile direbbe: genio e sregolatezza(uh uh uh uh).
    Quando ci siamo conosicuti a VT e io ti dissi che lavoraro per Hmetal tu mi dicesti ke eastman ti aveva chiesto dei lavori ma ke tu poi non glie li avevi più fatti…..(tanto per mettere il fuoco sulla benzina!!!!)

  55. DIFFORME Says:

    è vero!
    mi sa che ho qualche rotella fuori posto…
    e dire che amo heavy metal
    e anche i supereroi…
    mah…

  56. francesco Says:

    Un giorno un professore (probabilmente lo conoscete)ha affermato che comunicare in B/N é più difficile che a colori!…Cosa ne pensate?…sia ben chiaro che mi sono opposto immediatamente a questa affermazione…secondo me sono due cose diverse! una tiene più conto della composizione e dei ritmi tra pieno e vuoto mentre l’altra dell’armonia cromatica vale a dire la forma geometrica che va a formarsi al interno( o in superficie) della sfera cromatica!
    Credo che non ci sia una più difficile dell’altra quanto magari una più efficace del altra, a dipendenza della situazione!
    Secondo voi?

  57. carlo bocchio Says:

    ottima domanda pone il Franz che se ha di davvero 16 se ben cazzuto caro.
    Mò però vò a vedermi 300 così spero di divertirmi.

    Aloah

  58. DIFFORME Says:

    provocazione per i coloristi:

    col colore puoi “barare”,
    col bianco e nero no, si vede subito il bluff

  59. grezzodeluxe Says:

    in realtà pure col nero puoi barare, riempiendo di nero ovunque per evitare di disegnare.
    in efetti credo che entrambi i campi presentino difficoltà tecniche oggettive e soluzioni parallele: col bianco e nero la prima cosa che mi viene in mente è il riuscire a sintetizzare con delle linee (non presenti nella realtà) le figure e gli sfondi. inoltre il bianco e nero netto obbliga a sintetizzare ulteriormente il tutto, a meno che no n si voglia intervenire con tratteggi retini ecc, ma allora si crea quasi una via di mezzo tra colore e bianco e nero, perchè il tratteggio va a riempire i mezzi toni e a dare volume “colorando” e plasmando, esattamente come fa il colore.

    una illustrazione a colori sembra piu semplice perchè posso scegliere da una tavolozza di gamme infinite, e dunque che ci vuole a rendere il tutto leggibile e gradevole? seee, intanto mettere insieme dei colori è un casino, perchè devi fare attenzione alla leggibilità, poi all’atmosfera (la voglio realistica, emotiva, interpretata secondo i cazzi miei o che altro?) ecc.

    tutto questo per dire che,fondamentalmente, sono d’accordo con Francesco:)

  60. francesco Says:

    @carlo
    ottima domanda pone il Franz che se ha di davvero 16 se ben cazzuto caro.

    non capisco 16??

    @difforme

    io non direi barare quanto più a camuffare, questo per quanto riguarda gli originali perché in stampa é sempre una lotteria non dipende dal illustratore quanto dal tipografo, cmq il colore richiede molta più elasticità mentale visto che quando colori cmq puoi uttilizzare i presupposti del bn solo con molte più sfumature, diciamo nessuno ti impedisce di uttilizzare due complementari diversi dal bianco e nero es giallo e viola solo che puoi spaziare in più direzioni, ti puoi muovere 3Dmenzionalmente nella sfera e non 2D come il bn, puoi arrivarci trapassandola o girandoci in giro le variabili sono: x (sono le variazioni che ci sono tra il colore puro e il bistro al centro dlla sfera, cioé il raggio) quindi si fa( x+x) per 3,14 diviso 2 e questo risultato lo moltiplichi per 360 e hai solo le variabili con il quale puoi giocare con solo due colori complementari tra loro al esterno della sfera!
    Ovvio che é molto più difficile orientarsi ma basta comprenderlo a livello intuitivo…oppure se lavori con il comp puoi applicarlo matematicamente anche se sono contrario al idea.
    chiaro il concetto??

  61. grezzodeluxe Says:

    però ragazzi a volte parlate proprio difficile..sfera,3,14…burp….vado a fare la cacca in bagno alla faccia vostra

  62. francesco Says:

    ok ok allora fai per 3 se i numeri dopo la virgola ti mettono paura!…ma non dimenticare di arrotondare per eccesso il risultato finale così compensi qualcosina!

  63. DIFFORME Says:

    sta storia della sfera-colore mi fa pensare che tu abusi di qualche sostanza, caro mio… :)

    comunque io intendevo il B/N netto, alla mignola, alla miller, alla risso, lì non puoi barare, tutto ha un perchè… col colore o con la scala di grigio puoi tirar fuori comunque un lavoretto dignitoso barando un pò… questo non toglie che comunque si vede, e quello bravo lo vedi subito anche col colore….

  64. francesco Says:

    Abusare?? io?? da che pulpito!!:-)

    …lo ammetto il mio fumetto preferito é (Mort Cinder)B/N quindi !!

  65. grezzodeluxe Says:

    tipo che tra il bisley bianco e nero di lobo e quello colore di batman contro judge dredd io preferivo batman, proprio perchè bisley faceva uso del colore come se fosse plastilina nelle sue mani, e inoltre graffiava tutto con linee a china che solo a guardarle tagliavano per quanto erano affilate.

    Senkwieviczxyzk usava utilizzare il colore in maniera simile, per certi versi, con schizzi di colore e tratti (colorati, ma usati come fossero chine) per rendere tutto grafico ed estremamente potente. una fisicità pazzesca , quasi a voler rifiutare la staticità del disegno rendendolo “animato” da mille contorni che non volevano fermare l’attimo.

    viva gli abusi! :)

  66. DIFFORME Says:

    con breccia alzo le mani, però un pò old-school..

    abusate, gente, abusate…. la vita è un mozzico…

  67. francesco Says:

    no la vita é un crash test più vai forte e più dati raccoglieranno su di te per migliorare le prossime generazioni dei tuoi simili! abusare va bene se ti aiuta ad andare forte!!

  68. carlo bocchio Says:

    300 è come bere acqua distillata

  69. francesco Says:

    cioè?

  70. carlo bocchio Says:

    dipend ecome si colora,se piatto a riempire o in 3d. Se colori in 3d sono katzi, sei bene incasinato,e ti converrebbe essere daltonico: chi ha masticato il colore di brutto capirà benissimo quest’ultima parola!:)
    Cmq ce n’è da dire, bella bomba,ma tedios ape rl’ora che è, e dopo l’incolore 300 me ne iò al letto kome un pus spremuto!:D

  71. carlo bocchio Says:

    @Comment by grezzodeluxe
    tipo che tra il bisley bianco e nero di lobo e quello colore di batman contro judge dredd io preferivo batman, proprio perchè bisley faceva uso del colore come se fosse plastilina nelle sue mani, e inoltre graffiava tutto con linee a china che solo a guardarle tagliavano per quanto erano affilate.

    Senkwieviczxyzk usava utilizzare il colore in maniera simile, per certi versi, con schizzi di colore e tratti (colorati, ma usati come fossero chine) per rendere tutto grafico ed estremamente potente. una fisicità pazzesca , quasi a voler rifiutare la staticità del disegno rendendolo “animato” da mille contorni che non volevano fermare l’attimo.

    viva gli abusi! :)

    vibrazioni dell’immagine statica, pulsazioni elettirche, sfondamenti….

    provate a dare una sola occhiata a mean machine che raggiunge batman col teletrasporto, e il cappello kade ancor auna volta…

  72. Giovanni Antigas Says:

    vado assolutamnte OT
    110 e lode (per quel che conta brera)

    pizzaboss, dimme te quando posso passare a farti vedere topi più o meno finito

    per tutti qualcuno può mettermi in contatto col vero genio del fumetto ita qual’è ortolani? ho un corto da proporgli da una sua strip

    PS posterò la mia recnsione di 300 ultra spoiler solo per veri milleriani
    PPS bisley rules

  73. DIFFORME Says:

    un saluto agli amici del grezzo-forum :)
    e complimeti vivissimi al 110metrista con lode!

  74. DIFFORME Says:

    complimenti vivissimi…

  75. carlo bocchio Says:

    scusate l’assenza, ma ho perso interesse per la vita.

  76. DIFFORME Says:

    300 t’ha fatto st’effetto ?!?

  77. DIFFORME Says:

    oi bocchio ma tu vieni al comicon?

  78. DIFFORME Says:

    BOCCHIOOOO NOOOOOO!!! non farlo, pensa hai polpacci di colette guimond!!

  79. DIFFORME Says:

    e ai bicipiti di elena seiple, ai dorsali di colette nelson, ai quadricipiti di heather policky, ai pettorali di nikki fuller !!!!

  80. Pic Says:

    raga fate un giro dalle mie parti? ho postato un video che mi farebbe piacere sapere che cosa ne pensate.

    Io non riesco a starvi dietro… ma quanto scrivete? ma lavorare ogni tanto?
    mi sono perso dietro a una riga di illustrazioni e mia un po’, 79 commenti???
    siete matti!!!

  81. Margherita Says:

    Uff… uno scompare per un pò…

  82. Pic Says:

    ma vedi margherita!!! io non mi capacito!!!
    Non solo hanno scritto più di 70 messaggi in quasi 2 giorni ma ora sono pure spariti… Carlobbò!!! Grezzooo!!! Difformeee!!!
    Dove siete finiti?
    Questo blog era diventato quasi un form! Fighissimo.

  83. grezzodeluxe Says:

    ehm, sto lavorando per voi ragazzi, e comunque oggi parto e torno domenica, perciò da parte mia no aggiornamenti fino a tal data.
    sorry babes!

  84. carlo bocchio Says:

    Ciao, ero a mangiare del parmigiano….no skerzo, in realtà ero a fare un raskiamento per togliere dei capillari induriti nel tubo del piscio del mio kazzo, giakkè l’Acaro di Francoforte che vi risiede ha avuto la bella idea di cibarsi dei duroni dei suoi piedi e quindi le sue feci, meno flocce del solito, trasformansi in scaglie affilate, si sono incagliate e hanno soffocato gli estremi dei capillari, rendendoli calcificati come aghi di siringa spezzati nelle carni del glande, che era diventato viola e venuzzoso di blu necrotico per il dolore. Cosa risolta alla “campagnola” spazzolando il tubo del piscio con uno squibb a setole dure, ora c’è solo una infiammazione. Ma dovreste vedere il bucio del culo dell’acaro!!!

    ps.: per diforme: grazie mille delle sexy proposte ke farebbero resuscitare i morti, tra le menzionate la più complet ami pare la policky, anche se la faccia della cnelson, nel lotto è insuperabile…certo se la fuller non si fosse fatt ail silicone e avesse dei polpacci tipo lazewski o monic amartin…cmq rivieccio, rutkowski e cadeau rimangono ancora in vetta via…

  85. carlo bocchio Says:

    http://prostitumore.blogspot.com/

  86. perissi Says:

    Figate dello spazio, senza se e senza ma!
    Ponticelli: tu sei l’unico “bisleyano” davvero degno di nota!

  87. grezzodeluxe Says:

    @Carlo

    finalmente! tutti su prostitumore a intasare il niu blogghe de l’amico mio!

    @Perissi
    eheh,grazie grazie,certo ste tavole erano proprio bisleyane!

  88. Giovanni Antigas Says:

    l’altra sera ho limonato con bisley, e in quei momenti mi ha confidato che lo avevano definito “grezzo/bocchiano” in alcune sue tavole.
    non capisco cosa intendesse

  89. DIFFORME Says:

    eccomi qua,
    reduce da una due giorni milanese con annessi 1200 km in macchina, 7 ore di MiArt , 10.000 vicoli e vicoletti del centro di milano, la metà presi contromano e in zona traffico limitato, e 0 autori di fumetti, tutti in fuga dalla città… :))))

    bocchio: visto blog e risposto, subito polemica!!

  90. Giovanni Antigas Says:

    com’era miart? quest’anno non sono riuscito ad andare

  91. DIFFORME Says:

    come tutte le fiere d’arte: tanti stand con opere più o meno interessanti (molte meno che più..) qualche mostra non particolarmente significativa (quella sull’olanda mi ha lasciato davvvero perplesso, spero non sia quello il vero stato dell’arte olandese,,,), un paio d’incontri teoricamente interessanti come q

  92. DIFFORME Says:

    uello sui film d’autore (nella pratica un pò meno..)…
    ma almeno c’era meno caos dell’arte-fiera di bologna e c’erano molte zone relax in cui assumere pose da intellettuale meditabondo…

    comunque ci sarebbe molto da discutere sul senso e l’utilità della fiere d’arte, almeno per come sono concepite oggi…..

  93. DIFFORME Says:

    “film d’arte” non d’autore….

  94. DIFFORME Says:

    critico verso le fiere ma non verso gli artisti, massimo rispetto per chi si butta per la vita in un qualsiasi campo creativo….

  95. francesco Says:

    ogni giorno creo opportunità al cesso di essere utile!

  96. Pic Says:

    Sono stato ad Arte Fiera di Bologna, faceva veramente cacare… l’incapacità di tenere un pennello in mano dovrebbe tramutarsi in qualcosa di spendibile? no grazie.
    L’arte è purezza prima di tutto, puoi essere anche un purissimo figlio di puttana ma devi essere puro, altrimenti sei un mendicante a 5 stelle del cazzo.
    Poca roba veramente Artistica, qualche tecnicismo, i soliti noti che già sappiamo molto bravi (grazie a Dio ci sono loro) pochissimi nuovi artisti validi e davvero davvero tanta merda… quasi offensivo.

  97. Giovanni Antigas Says:

    le fiere dell’arte sono imho una comoda sintesi dell’anno, cosa che ti permette di evitare le inaugurazioni sempre piene della stessa gente che si dice quanto siamo fighi, quanto siamo inteligenti.
    e visto che si vede quanto di meglio (?) le gallerie hanno proposto in 1 (decine) anno è un notevole riparmio di tempo

  98. Pic Says:

    @antigas> ho ben capito, ma ti assicuro che se leggi un pochetto le riviste e guardi un po’ di cataloghi seri, quella roba non appare nemmeno di striscio.
    Si fa proprio una raccolta di porcherie esclusivamente per vendere. Lo trovo un bieco atteggiamento da mercante da 4 soldi.

  99. carlo bocchio Says:

    scusate x il disagio del blog, dove bisogna iscriversi per postare commenti.
    Questi blog agratise non sono certo user firendly come l’alcova dell’Alby, abbiate pazienza ma prostitumore, la favelas della rete vive di disagi e dissapori sociali, non poteva essere facile!

  100. Pic Says:

    puoi abilitare il sistema a dare la possibilità a chiunque di scrivere senza firma

  101. carlo bocchio Says:

    @puoi abilitare il sistema a dare la possibilità a chiunque di scrivere senza firma

    sto facendo,grazie pic!;D

  102. carlo bocchio Says:

    già che ci sei Pic, come katz si fa a inserire i link vostri in questo sommario dei link?Mi f arimanere solo google,che non me ne frega poi un kazoz!E scusate l’OT!!!!

  103. pic Says:

    se ci fai caso sotto il menù “LINK” hai una matitina, pigiala, ti si apre una finestra, non devi fare altro che aggiungere l’URL, e poi il nome del sito che vuoi far apparire e che poi se vorrai potrai ordinare alfabeticamente e inserirlo, in fondo alla finestra devi infine cliccare sul salva le impostazioni e il GIUOCO è fatto!

  104. pic Says:

    ah no non è una matitina, sono un cacciavite e una chiave inglese… vabbè

  105. DIFFORME Says:

    alberto, com’è andato il weekend montano, tutto bene?! per caso fai snowboard?

  106. carlo bocchio Says:

    @Comment by pic
    se ci fai caso sotto il menù “LINK” hai una matitina, pigiala, ti si apre una finestra, non devi fare altro che aggiungere l’URL, e poi il nome del sito che vuoi far apparire e che poi se vorrai potrai ordinare alfabeticamente e inserirlo, in fondo alla finestra devi infine cliccare sul salva le impostazioni e il GIUOCO è fatto!

    April 2, 2007 @ 1:49 pm

    ho trovato un fottìo di matite ma nessuna dove dici te!
    (il mio psikiatra direbbe di guardare altrove)

    @Comment by pic
    ah no non è una matitina, sono un cacciavite e una chiave inglese… vabbè

    allora li devo kiedere la mekkaniko,poikè kol kazzo ke ci sono:(

    PS.: c’è la possibilità di cambiare il fuso con dei paesi che manco sapevo esistessero.
    Ero troppo tentato di mettere l’orariod ei fottuti Samoani, giusto per una reminiscenza affettiva della san diego di qualche anno fa…

  107. carlo bocchio Says:

    cmq sta cosa dle blog me pare na cazzata: alla fine adesso per parlare con voi di ogni cosa devo andare da un’altra parte quando prima vi trovavo tutti qui senza distrarmi troppo…bah….

  108. pic Says:

    eh eh eh eh eh eh ma allora che cazzo l’hai aperto a fare???
    ah ah ah

  109. grezzodeluxe Says:

    @difforme
    eh,sono di nuovo a lavurà come un pazzo. meno 19 all’alba
    @Carlo
    vogliamo prostitumore, mai piu senza
    anzi, se vuoi metti gli altri disegni che mi hai spedito, che qui non ho il tempo manco per respirare, così iniziamo l’era dei blog incrociati! se noi portiamo i idaloghi tra un blog e l’altro, tipo il difforme il pic il tuo ecc creiamo una sorta di crossover marvelliano cosi tutti sono obbligati a guardarseli tutti. diabolico eh?
    scusate,sono un pò stanchino:)

  110. DIFFORME Says:

    ma “pic” tu sei anche “comiz” ?!?

  111. carlo bocchio Says:

    @Comment by pic
    eh eh eh eh eh eh ma allora che cazzo l’hai aperto a fare???
    ah ah ah

    cazoz se hai reagione!

    @Comment by grezzodeluxe
    @difforme
    eh,sono di nuovo a lavurà come un pazzo. meno 19 all’alba
    @Carlo
    vogliamo prostitumore, mai piu senza
    anzi, se vuoi metti gli altri disegni che mi hai spedito, che qui non ho il tempo manco per respirare, così iniziamo l’era dei blog incrociati! se noi portiamo i idaloghi tra un blog e l’altro, tipo il difforme il pic il tuo ecc creiamo una sorta di crossover marvelliano cosi tutti sono obbligati a guardarseli tutti. diabolico eh?
    scusate,sono un pò stanchino:)

    minkia la cosa così sembra dispersiva, bisognerebbe forse fare una centrale blog dove tutti ci vediamo, tipo una cazzo di bar.
    Oppure Albyz quando sei nella merda io ti copro scrivendo argomenti di post così un pò di gente viene nel mio locale e quando sei più libero io chiudo e ci si butta tutti da te e così a rotazione con tutti i disponibili: del resto questo mi par eun kazzo di lavoro.
    Cmq sia chiunque volesse su prostitumore può suggerire un argomento e si commenta, cioè, insomma come vi pare tipo linux.
    Piuttosto Alby hai una foto di sdiego dove ci sono ank’io?
    Così la metto sul bloghes, sennò io c’ho solo quelle che modifico con photoshop per rimorkiare in chat dove faccio sembrare che ho il pakko grosso e invece è un cotton fiok.
    X i dessin allor ali metterò al più presto, così pare un blog di pupazzi pure quello.

    CIà

  112. grezzodeluxe Says:

    @carlo
    si, era solo un delirio da pausa caffè,don’t worry:)
    cerco foto, forse ne ho una di te e gesu cristo, ma devo controllare. dopo ti dico (o ti mando)

  113. carlo bocchio Says:

    vendo vari pezzi monster 600/900 carburatori e iniezione a prezzi medi, ducati pantha e mito 125 a prezzi ridicoli,
    più una confezione di gioco di carte world of warcraft a euro 5(spedizione a carico vostro), e un paio di modellini di robotech mai aperti d amontare sempre a prezzi penosi (7euro), devo ristrutturare appartamento mi servono soldi perdìo

  114. carlo bocchio Says:

    meglio di tutte sarebbe una con brolli e fabbri:D

  115. pic Says:

    @diffo> oh! si caspita! è che con blog spot uso 2 o 3 identità , quella che mi ricordo al momento.
    Sono comiz, design270 e pic. è che nei vari esperimenti che ho fatto me ne sono uscite diverse deformi, e quindi le ho tenute tutte, di alcune però ho dimenticato la pwrd quindi non le userò mai.

  116. francesco Says:

    Carlo a quanto la vendi la Mito?
    in che condizioni é?
    é preparata, maggiorata, pezzi di ricambio gomme ecc…..dimmi tutto!

  117. carlo bocchio Says:

    non vendo lamito sana,ma i suoi pezzi a prezzi ridicoli,se vuoi ti mando le foto coi prezzi,e se ti sembrano esagerati li dimezzeremo.
    E’ una mito tra i primi modelli a fari tondi,quando anbcora credevo che le curve si facevano come automan. famme sapè

  118. francesco Says:

    mi spiace ma a pezzi non mi interessa!Grazie cmq!
    Visto che il 2T é destinato a scomparire e lo é già praticamente vorrei riuscire ad avere anche una stradale 125 che vada forte, potenziarla fargli di tutto e di più! tra un’po di anni vedrete quanto varrano e quanta scena faranno questi mostri sputa olio! Motori nervosi da tenere sopra i 12000 bellissimo!!

  119. inch zanies plush bitties Says:

    My partner and I absolutely love your blog and find many
    of your post’s to be exactly I’m looking for.
    can you offer guest writers to write content for you
    personally? I wouldn’t mind creating a post or elaborating on a number of
    the subjects you write in relation to here. Again,
    awesome web log!

Leave a Reply