Archive | February, 2008

SEGHE MENTALI

Gli editori dicono che ci vogliono più tette e culi  così si vende.
Immagino che sia perchè poi il lettore scortica il suo amico smutandato in performances onanistico-sessuali.
ma la domanda è: come si fa a spipettarsi guardando il disegno di una donna nuda fatta da un fumettista (magari nerd), o chi per lui..
é come se quel quel signore indirettamente vi stesse ravanando dentro ai pantaloni, e a voi piace!

pervertiti, questo è il mio contributo per le vostre notti calde:

 

Posted in NewsComments (36)

o ero al cesso o sul campo da golf

 

 

A parte che non mi devo giustificare…è evidente che se non aggiorno è perchè ho altro da fare,  dunque appare chiaro che non sono momenti per il cazzeggio,questi. QUI c’è gente che lavora!
che poi in questo sito leggete “blog” da qualche parte? è forse obbligatorio che vi racconti con che detersivo lavo i panni o che cosa ho mangiato ieri alle otto facendo sembrare il tutto un epico gesto da rockstar maledetta?

isterici..

allora,svuotiamo un pò di fuffa appesa per la stanza…così voi avete l’illusione che io li abbia fatti per il sito, e io sto a posto con la coscienza.
quindi, in ordine sparso, si comincia con un pò di roba fatta insieme a Stefano Raffaele (per ora in stand by, non c’abbiamo tempooo!), il quale è un figo e lavora come un pazzo (e con successo) a livello mondiale da 15 anni almeno, ma i vari siti di fumetto non ne parlano perchè lui non fa mai lo scemo sui blog…
stefano, fai lo scemo sui blog! cristo!
Stefano è uno degli sceneggiatori italiani con cui vorrei davvero lavorare, perchè quello è malato sul serio, di idee folli, di ricerche, di cose sue, non di finte pazzie studiate a tavolino per farsi le ragazzine, e non aspetta il nuovo film di tarantino per avere una nuova e sagace idea. (tarantino fottiti, prima o poi avrai finito i generi di serie b da “celebrare”, e allora la gente capirà finalmente il bluff che sei).
in un mondo perfetto gli editori lo cercherebbero e lo inseguirebbero per lavorare con lui, perchè ha scritto Fragile che è una storia fighissima, e perchè ha un modo di raccontare estremamente cinematografico e originale, per nulla fighetto e virtuosistico ma allo stesso tempo spiazzante per argomenti e dialoghi.
poi dicono che non esistono sceneggiatori buoni in italia, ma provate a uscire di casa e li cercate ogni tanto??

Un pò di schizzi (anzi..sketches, come dicono qui in via padova) di cose mie e di Stefano colorati da me e un pò di tavole a fumetti colorate da Elena Sanjust,

vado alla buca 12

 

 

Posted in NewsComments (40)